La storia

Il 28 gennaio 1972, a Novara nello studio del notaio dott. Enrico Comola, alcuni cittadini di Fara Novarese costituirono l’Associazione “Amici di Fara”.
“L’Associazione non ha scopo di lucro, ma si propone di valorizzare Fara attraverso ogni istituzione ed iniziativa a carattere turistico, culturale, sportivo, assistenziale, benefico, folcloristico e commerciale, purché il risultato ultimo vada a beneficio del paese e degli abitanti tutti”. Così recitava l’Art. 2 dello Statuto.
L’Associazione dal 10 al 17 Settembre 1972, nel salone del Cinema Italia, organizzò la sua prima manifestazione denominata “Settimana del vino Fara”. Alla rassegna parteciparono nove produttori compresa la “Cantina Sociale dei Colli Novaresi”.
Nel 1973 si decise di organizzare il primo “Settembre Farese” con la “Parata della Festa dell’Uva” a cui parteciparono gruppi folcloristici e carri allegorici. Questa sfilata veniva organizzata dal 1973 al 1987, tranne nel 1978 anno in cui si sono svolti i Festeggiamenti del Centenario di San Damiano Martire. L’Associazione, anche se costituita da un solo anno, aveva un buon seguito: contava ben 544 soci. Inoltre, come spiegato nella sezione sui rioni, divise il paese in quattro parti.
Nel 1976 le manifestazioni del “Settembre Farese” si arricchirono di una pagina culturale con il “I Concorso di poesia dialettale Farese”; tale concorso ebbe molto successo e nel 1989, dopo ben 14 anni, rappresentava l’unica manifestazione del “Settembre Farese” ancora in vita.
Nel 1988, per motivi burocratici e non, l’Associazione cessò la sua attività. Il 30 Maggio dello stesso anno, però, nasce “L’Associazione Turistica Pro Loco di Fara Novarese”, nello studio del notaio dott. Paolo Pedrazzoli a Novara.
Questa nuova associazione è apolitica, senza scopo di lucro, aderente all’U.N.P.L.I. (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) e al Comitato regionale delle Pro Loco del Piemonte. Dal 1988 al 1992 viene ancora organizzato il “Settembre Farese”, ma il 13 settembre dello stesso anno si svolgeva l’ultima sfilata dei carri.
Nel 1992 il consiglio direttivo cambia ma l’Associazione mantiene ragione sociale e propositi. Il contesto del “Settembre Farese” viene mantenuto tranne che per la sfilata dei carri.
Nel 1996 si crea un altro consiglio direttivo sotto il quale la festa patronale di luglio, che già era un appuntamento molto sentito, diventa l’evento più importante per l’Associazione. Sotto questo gruppo il “Settembre Farese” e le Faresiadi cessano di esistere nel 1997.
Nel 2002 si costituì un nuovo consiglio direttivo all’interno della Pro Loco, predecessore di quello attuale. Questo gruppo guidò l’Associazione per 15 anni, cioè dal 2002 al 2016. La festa patronale fu l’appuntamento più importante ogni anno per quindici anni: cinque sere di festa in cui ogni sera vi erano ospiti musicali diversi, uno stand enogastronomico fornitissimo e un Luna Park. La Domenica sera di ogni anno si decise di avere ospiti di caratura nazionale: nel 2002 si esibirono i “Ricchi e Poveri”; negli anni successivi arrivarono Riccardo Fogli, Wilma Goich, Orietta Berti, Piero Pelù, i Dik Dik, gli Equipe 84, Bobby Solo, Fiordaliso, Michele e Drupi, ma anche comici come Pucci e Paolo Migone.
La festa patronale non fu l’unico impegno: nel 2002 la Pro Loco partecipò ad alcune iniziative come “In Vino Qualitas”, evento organizzato dall’ATL di Novara e realizzato insieme ai comuni di Fara Novarese e Briona, prevedeva degustazioni guidate, spettacoli musicali, visite guidate e mostre fotografiche. Nel 2003 vi fu il “Camminmangiando”: organizzato dall’enoteca di Gattinara coinvolse moltissimi comuni tra cui Fara per far conoscere i prodotti del territorio. L’elenco è lungo ma bisogna ricordare lo Street Festival del 2007: l’omonima associazione di Novara coinvolse Fara, Sizzano, Ghemme e Romagnano Sesia in una serie di concerti di piccoli gruppi jazz e folk nelle vie principali dei paesi così da aver la possibilità di far ulteriormente conoscere i prodotti enogastronomici che caratterizzano la nostra zona.
Nel 2011 il consiglio direttivo cambiò il nome dell’Associazione da “Associazione Turistica Pro Loco di Fara Novarese” in “Associazione Turistica Pro Loco Amici di Fara”. Questo gruppo ha continuato per altri 5 anni, fino al 2016, quando decidono per vari motivi di passare il testimone.
Nel 2017 si costituisce l’attuale consiglio direttivo che mantiene il nome e lo statuto deciso nel 2011; è formato da cittadini di Fara Novarese che vanno dai più giovani ai più “saggi”. L’Associazione si prefigge gli stessi scopi e obiettivi che caratterizzano la storia che è qui raccontata. Lo scopo principale è quello di valorizzare e far conoscere il più possibile i prodotti che sono caratteristici del territorio ma, al contempo, accompagnare la parte enogastronomica agli usi, tradizioni e costumi del paese.
 


Cronologia dei presidenti della Pro Loco di Fara Novarese
 
Associazione “Amici di Fara”
Camillo Negri, dal 1972 al 1973
Vittorio Borgia, dal 1974 al 1975
Francesco Cametti, dal 1975 al 1983
Marco Portigliotti, dal 1984 al 1988
 
Associazione Turistica Pro Loco di Fara Novarese
Marco Portigliotti, dal 1988 al 1992
Sergio Contini, dal 1993 al 1995
Paolo Baccalaro, dal 1996 al 2001
Gabriele Cavallini, dal 2002 al 2011
 
Associazione Turistica Pro Loco “Amici di Fara”
Gabriele Cavallini, dal 2011 al 2016
Mattia Marocchino, dal 2017
Continua...
 

Fonti:
“Fara Novarese, cronaca dall’Ottocento ai giorni nostri” di Alberto Demarchi – EOS Editrice
“Settembre Farese” di Alberto Demarchi – quadernetto numero 18 dell’anno 2007 a cura del Centro Studi Fara Longobardorum
 

Contattaci!

info@prolocofaranovarese.it
info@prolocofaranovarese.it

Privacy Policy

Seguici su Facebook Seguici su Instagram
Unione Nazionale Pro Loco d'Italia